Esplora contenuti correlati

 

Storia e Territorio

La geografia e il clima, l'arte e la cultura, eventi e manifestazioni, ma soprattutto l'enogastronomia: in questa sezione potrai scoprire e conoscere Monte Compatri

 
Storia e Territorio
 

Posizione geografica e clima

Monte Compatri è una delle località più apprezzate dei Castelli Romani, meta sin dai tempi antichi di visitatori e residenti attratti dal clima fresco, dalla cultura millenaria, dal vino buono e dalle specialità enogastronomiche. Il Borgo Medievale, i suoi vicoli e le sue piazzette si affacciano sul cono vulcanico dei lussureggianti Colli Albani, in posizione dominante sulla valle Prenestina.  Intorno si estendono le moderne frazioni di Laghetto, Molara, Pantano e Osa, in costante crescita demografica e abitativa, ideale punto di congiunzione tra la tranquillità del paese e la grande area metropolitana della Capitale. Il Comune di Monte Compatri si trova a due passi da Roma, nel cuore del verde dei Castelli Romani. In estate la cittadina si riempie di turisti e di famiglie romane attratte dal clima fresco e dai tanti eventi che caratterizzano l'Estate Monticiana. Dal 2011 Monte Compatri è capolinea della Metro C e quindi è ancora più semplice giungere nel nostro Paese.

Arte e cultura

Monte Compatri possiede un Borgo Medievale intatto che racchiude numerosi scorci panoramici sulla Capitale e la valle castellana. La parte più antica oggi visibile è quella delle Torre (metà del 400'), con la porta d'accesso alla cinta muraria (sono tuttora visibili i grossi cardini). Alla storia di Monte Compatri appartengono il Duomo, dedicato a Maria Assunta in Cielo, edificato agli inizi del '600 per volere del Cardinale Borghese su una preesistente chiesetta dedicata a Santa Brigida. In una piazzetta poco distante dal Duomo, si può ammirare la caratteristica Fontana del Belvedere dove un tempo le donne si recavano con la tradizionale conga a raccogliere l'acqua. All'ingresso del paese, al centro di Piazza Marco Mastrofini sorge la Fontana dell'Angelo, monumento di fine Ottocento in bronzo incardinato in uno sperone di tufo ricavato dalla vicina cava di Monte Salomone. L'Angelo, più che il simbolo di Monte Compatri è diventato il vero fulcro e anima della vita cittadina, omaggio a quanti hanno lavorato, a volte anche a costo della propria vita, per portare l'acqua dalle sorgenti di Carpinello fino al paese sul finire dell'800. Altro importante palazzo nel cuore del Borgo medievale di Monte Compatri è Palazzo Altemps, attualmente in ristrutturazione.

Nella parte più alta di Monte Compatri si trova il maestoso Convento di San Silvestro, il cui primo insediamento risale alla metà del '400, sebbene buona parte del complesso architettonico sia tardo seicentesco. La pinacoteca del Convento possiede pregevoli dipinti di scuola manirista e caravaggesca.All'interno della Chiesa si trovano le spoglie del Beato Giovanni di Gesù Maria da Calhaorra, uno dei fondatori della nascente Congregazione d'Italia dei Carmelitani Scalzi, oltre ad essere un grande scrittore di mistica e consigliere di numerosi papi. La presenza del Beato nel Convento ha portato Monte Compatri al gemellaggio con il suo paese nativo, Calahorra (Spagna).Adiacente al complesso religioso si trova la deliziosa chiesetta della Madonna del Castagno, con all'interno la preziosa immagine della Madonna, da sempre venerata dai monticiani per le grazie dispensate nel corso dei secoli, prime fra tutte la protezione dal morbo del colera che, nel 1867, imperversò per tutta la campagna romana ma che nel paese, miracolosamente, non fece vittime. Il dipinto della Vergine, posto su un ceppo di castagno, era protetto da una costruzione in legno che fu sostituita nel 1675 da una cappella in muratura.

Eventi e manifestazioni

Numerose sono gli eventi da non perdere. Il Natale Monticiano è caratterizzato dalle manifestazioni Presepi in Cantina e Via dei Sapori. In estate appuntamento annuale con la musica del 'Festival del Jazz', la rassegna di teatro amatoriale 'Premio Città di Monte Compatri', a Processione dell'Assunta il 15 Agosto, la fiera enogastronomica 'Degustando', i festeggiamenti in onore di Sant'Antonio Abate. Innumerevoli, infine, gli appuntamenti con la musica classica, le celebrazioni e le commemorazioni.

 

In allegato troverete anche l'opuscolo storico-artistico di Monte Compatri, realizzato dal Comune di Monte Compatri - Politiche Culturali, in collaborazione con l'Archeoclub d'Italia Monte Compatri, con tante foto e informazioni.