Esplora contenuti correlati

 

Carta d'identità elettronica

Uno strumento indispensabile per lo sviluppo dei servizi di e-government a maggior valore aggiunto, che necessitano di condizioni di certezza e sicurezza

 
Carta d'identità elettronica
 

Informazioni generali

Dal 14 gennaio 2018 il Comune di Monte Compatri procederà al rilascio obbligatorio della nuova Carta d’Identità Elettronica (CIE) in luogo del vecchio documento cartaceo.

La nuova CIE ha le stesse dimensioni della tessera sanitaria, della carta di credito e della patente ed è dotata di un microchip contenente tutte le informazioni necessarie all’identificazione del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale). E’ possibile memorizzare anche altre informazioni, come le modalità di contatto (mail, pec, ecc.) oppure, per i maggiorenni, l’eventuale consenso alla donazione degli organi. La nuova Carta potrà essere utilizzata anche per richiedere l’identità digitale sul sistema #spid (Sistema pubblico di identità digitale), attraverso il quale accedere ai servizi erogati online dalle pubbliche amministrazioni. 

REQUISITI DEL RICHIEDENTE: La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere alla scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento) presso il Comune di residenza o di dimora. Per ottenere la carta di identità è necessario prendere un appuntamento  con le seguenti modalità:

- on line, attraverso il sito internet Agenda CIE https://agendacie.interno.gov.it

- presso gli uffici URP del Comune  (sedi Centro Urbano e Frazione Laghetto) per le persone che non possono o non sono in grado di registrarsi sul sito dedicato

 

Il cittadino, previo appuntamento, dovrà presentarsi personalmente presso la sede Urp abilitata al rilascio della C.I.E con documento di identificazione o di riconoscimento e una foto formato tessera recente (come da requisiti indicati sul sito della Questura), in formato cartaceo o su supporto USB e, al termine delle operazione di inserimento e verifica dei dati, lo sportello rilascerà al cittadino stesso la ricevuta della richiesta della CIE (tale ricevuta non costituisce in alcun modo documento di identificazione o riconoscimento). Nel caso non si abbia alcun documento identificativo occorre presentarsi allo sportello con due testimoni con documenti validi.

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

La C.I.E. viene consegnata, a cura del Ministero dell'Interno entro sei giorni lavorativi, direttamente al cittadino, all'indirizzo indicato dal cittadino stesso al momento della richiesta all’URP.

Non esiste più un limite di età per chiedere il rilascio della carta di identità, ma solo un differente periodo di validità:

- vale 3 anni per i minori di tre anni;

- vale 5 anni per i minori di età compresa fra tre e diciotto anni;

- vale 10 anni per i maggiori di 18 anni.

ATTENZIONE : La carta d’identità cartacea è andata in pensione: dal 14 gennaio 2018 si rilascia solo la Carta d’Identità Elettronica, che sostituisce obbligatoriamente il tradizionale documento su carta. La carta d’identità cartacea potrà essere richiesta solo per motivi di urgenza improrogabile (salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a gara/concorso/selezione...) da dimostrare con documentazione probatoria.

 

Dal 15 gennaio 2018 il Comune di Monte Compatri, in conformità alle previsioni della Legge 6 agosto 2015 n. 125 ed alle direttive emanate dal Ministero dell’Interno e dalla Prefettura, rilascia obbligatoriamente la carta d’identità elettronica (C.I.E.), salvo i casi di deroga tassativamente previsti.

Il corrispettivo posto a carico del richiedente per il rilascio della carta d’identità elettronica è:

Costo Carta identità elettronica € 22,21

Costo duplicato (in caso di furto, smarrimento, deterioramento) € 27,37

Da lunedì 3 dicembre 2018 non sarà più consentito il pagamento dei diritti per il rilascio delle carte d'identità elettroniche con denaro contante presso l’Ufficio URP.

Il versamento anticipato dell’importo deve essere effettuato con una tra le seguenti modalità:

1.      versamento diretto alla tesoreria comunale, presso la Banca Popolare di Sondrio - filiale di Monte Compatri Piazza Mastrofini n. 11 (orario di apertura dal lunedì al venerdì  dalle 08:30 alle 13:30 e dalle 14:45 alle 15:45)

 carta di credito mediante il sito “Scrigno Pago Facile”  della Banca Popolare di Sondrio in modalità Accesso anonimo, riportando come causale la dicitura “diritti cie” (pagamento  soggetto a commissioni)
 con bonifico bancario effettuato al seguente identificativo IBAN:   IT67Y0569639140000012001X58 intestato a Comune di Monte Compatri c/o la Banca Popolare di Sondrio / Agenzia di Grottaferrata, riportando come causale la dicitura “diritti cie”
L’utente dovrà conservare a ricevuta di pagamento e consegnarla  obbligatoriamente all’operatore URP per poter procedere alla presentazione della domanda di rilascio della carta di identità elettronica.

 

 

Erogazione del servizio :

PER CHI LA RICHIEDE PER LA PRIMA VOLTA:

- CITTADINI MAGGIORENNI presentarsi personalmente allo sportello con:
- 1 fotografie recenti a mezzo busto e senza cappello;
- documento di identificazione;
Consegnando questi documenti la carta d'identità viene rilasciata direttamente all'interessato, attendendo il tempo necessario alla redazione. Se non si possiede altro documento, l'identificazione avviene mediante 2 testimoni maggiorenni.
Se si vuole il documento valido per l'espatrio occorre:
sottoscrivere sul modello fornito dall'impiegato allo sportello, la dichiarazione che non ci si trovi in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto , ovvero:
 

PER LA TUTELA DEI MINORI, i genitori separati legalmente,divorziati, vedovi,celibi o nubili,che hanno figli minori,hanno l'obbligo di munirsi dell'autorizzazione del Giudice Tutelare. 
Tale documentazione è necessaria anche quando nella sentenza di separazione legale o di divorzio, vi è espressamente indicato che i coniugi si danno il reciproco assenso all'espatrio.

L'autorizzazione del Giudice Tutelare non è necessaria quando il richiedente abbia l'assenso dell'altro genitore legittimo da cui non sia legalmente separato e che dimori nel territorio della Repubblica.(Legge 1185 del 21/11/67 art.3 comma b)
L'autorizzazione non occorre per i genitori naturali conviventi.
 

ELENCO DEGLI STATI CHE RICONOSCONO LA VALIDITà DELLA CARTA D'IDENTITà AI 
FINI DELL'INGRESSO NEI RISPETTIVI TERRITORI 
(Stati per i quali la Carta d'identità costituisce titolo equipollente al passaporto):

- AUSTRIA - BELGIO - CIPRO - CROAZIA - DANIMARCA - FINLANDIA - FRANCIA - GERMANIA - 
- GRAN BRETAGNA - GRECIA - IRLANDA - ISLANDA - LIECHTENSTEIN - LUSSEMBURGO - MALTA - MONACO - NORVEGIA - OLANDA - PORTOGALLO - SLOVENIA - SPAGNA - SVEZIA - SVIZZERA - 
- UNGHERIA. 
- MACEDONIA : Solo se la carta d'identità è accompagnata da apposito tesserino rilasciato alla frontiera 
previo pagamento di una somma di circa £.50.000( € 25,82). 
- MAROCCO - TUNISIA - TURCHIA : Solo per chi vi si reca con viaggio organizzato. 
 

- CITTADINI STRANIERI RESIDENTI presentarsi personalmente presso lo sportello con:
- 1 fotografie recenti a mezzo busto e senza cappello; - documento di identificazione; - permesso di soggiorno non scaduto ( in originale );
 

N.B. Ai cittadini stranieri la carta d'identità viene sempre rilasciata con la dicitura carta d'identità non valida per l'espatrio. 
 

- CITTADINI MINORENNI (da 15 anni e un giorno a 18 anni) presentarsi personalmente presso lo sportello con:
- 1 fotografie recenti a mezzo busto senza cappello;
- documento di identificazione;
Consegnando questi documenti la carta d'identità viene rilasciata direttamente all'interessato, attendendo il tempo necessario alla redazione. Se non si possiede un documento l'identificazione avviene mediante un genitore esercente la podestà, munito di un documento.

Se si vuole che il documento sia valido per l'espatrio occorre:- sottoscrivere la dichiarazione, da parte di chi esercita la podestà
su un modello fornito dall'impiegato allo sportello, che il minore non si trova in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto e il relativo assenso all'espatrio.
N.B. la dichiarazione deve essere sottoscritta da entrambi i genitori. nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore è possibile supplire a ciò mediante l'autorizzazione del Giudice Tutelare. -

RINNOVO DELLA CARTA D'IDENTITA'La carta d'identità è valida per 5 anni dalla data di rilascio (la data di rilascio figura sotto la fotografia):

Cittadini Italiani:occorre presentarsi solo con il documento scaduto (se scaduto da molto tempo occorre un altro documento valido o 2 testimoni)e 3 fotografie .

Nel caso di genitore legalmente separato,vedovo,divorziato,celibe o nubile, con figli minori vedere la nota al
 punto 1 "Per la tutela dei minori". 

 Cittadini Stranieri: valgono le indicazioni riportate per i cittadini italiani, inoltre occorre presentare il permesso di soggiorno valido ed in originale.

Se la carta d'identità è scaduta da molto tempo o deteriorata presentarsi con il passaporto o per i cittadini stranieri comunitari la carta d'identità del loro paese. 

 Nel caso di furto o smarrimento,occorre presentare quanto sopra elencato e la denuncia resa presso le Autorità competenti(Commissariato di Polizia o Stazione dei Carabinieri).

Requisiti : 
Aver compiuto 15 anni e essere iscritti nell'archivio della popolazione residente del Comune.
Documentazione : 
Documento di identità o testimoni.Minori di anni 18:
Non valida per l'espatrio: 1 genitore o un documento di identità;
valida per l'espatrio: entrambi i genitori muniti di un documento di identità;
Cittadini stranieri:
documento identità (passaporto oppure per i cittadini della comunità europea,carta d'identità del proprio paese d'origine)
permesso di soggiorno.

 
Il piano di azione individua nella carta di identità elettronica lo strumento che consente l'accesso a tutti quei servizi, erogati per via telematica dalla pubblica amministrazione, che richiedono l?identificazione certa del titolare.

Essa appare quindi come uno strumento indispensabile per lo sviluppo dei servizi di e-government a maggior valore aggiunto, che necessitano di condizioni di certezza e sicurezza (ad esempio accesso ad archivi personalizzati).

La carta di identità elettronica consentirà la sottoscrizione, valida legalmente, dei documenti trasmessi per via telematica (come previsto dal d.P.R. 513/97 ora d.P.R. 445/2000).

Recentemente ha preso il via la prima fase del progetto che prevede la sperimentazione del circuito di emissione da parte di alcuni dei Comuni che hanno inviato il progetto di sperimentazione al Ministero dell'Interno (83 comuni su 156); a tali comuni verranno consegnate un totale di 100.000 carte al fine di sperimentare il circuito di emissione e i servizi a carattere locale che le amministrazioni intenderanno fornire ai cittadini.

Completata questa fase, si procederà quindi alla emissione di 1.000.000 di carte di identità utilizzabili anche per accedere ad alcuni servizi nazionali precedentemente individuati e testati.

L'action plan prevede inoltre quale condizione necessaria dei comuni per emettere la CIE, la predisposizione di anagrafi indirizzabili tramite l'indice delle anagrafi e i comuni saranno tenuti a notificare al Ministero dell'Interno solamente quegli eventi anagrafici che producono variazioni all'indice.