Esplora contenuti correlati

 

Consiglio comunale, approvata la variante per l’area della piscina e via libera alla convenzione per i servizi socio-sanitari

La decisione, funzionale alla costruzione della piscina, deriva dalla nota di precisazione richieste dalla stessa Regione Lazio per il prosieguo della conferenza dei servizi

 
Consiglio comunale, approvata la variante per l’area della piscina e via libera alla convenzione per i servizi socio-sanitari
 

Approvata la variante al progetto del centro sportivo comunale, limitando l’intervento alla piscina. Dal Consiglio comunale di Monte Compatri, riunito giovedì 3 maggio nella sala consiliare di Tinello Borghese, arriva l’ok – con 12 voti a favore e 4 astenuti – al progetto che modifica la destinazione urbanistica dell’area di via delle Cannetacce.

Nello specifico, la zona identificata al foglio 23 da zona agricola diventa H3, cioè destinata alla costruzione di strutture pubbliche sportive. La decisione, funzionale alla costruzione della piscina, deriva dalla nota di precisazione richieste dalla stessa Regione Lazio per il prosieguo della conferenza dei servizi.

Il cambio della destinazione, e dunque il progetto da realizzare, riguarda solo l’area in cui sarà costruita la piscina. L’articolo 19 del decreto del Presidente della Repubblica 371/2001 stabilisce che “l’approvazione del progetto preliminare, da parte del Consiglio comunale, costituisce adozione della variante allo strumento urbanistico”, solo se la Regione non manifesta – entro 90 giorni – il proprio dissenso. 

Via libera all’unanimità anche alla delibera per la Convenzione in forma associata dei servizi socio-assistenziali e sanitari destinati a un bacino di utenza più ampio. Il provvedimento designa il Comune di Monte Porzio Catone come capofila del distretto Rm 6.1, per attivare tutti quei percorsi e adempimenti per definire l’accordo e per approvare lo schema per la gestione di queste attività.