Esplora contenuti correlati

 

La giunta approva il progetto per la messa in sicurezza di via Carrarecce e le nuove aree di sosta a pagamento al piazzale casa don Bassani

Sono queste le due proposte di deliberazione che hanno ricevuto l’ ‘ok’ della giunta guidata dal sindaco Fabio D’Acuti, nel corso della riunione di giovedì 5 luglio a Palazzo Borghese

 
La giunta approva il progetto per la messa in sicurezza di via Carrarecce e le nuove aree di sosta a pagamento al piazzale casa don Bassani
 

Approvazione del progetto dei lavori di messa in sicurezza di via delle Carrarecce e nuove aree di sosta a pagamento al piazzale Casa Don Bassani: sono queste le due proposte di deliberazione che hanno ricevuto l’ ‘ok’ della giunta guidata dal sindaco Fabio D’Acuti, nel corso della riunione di giovedì 5 luglio a Palazzo Borghese.

“La relazione progettuale di Astral su via delle Carrarecce arriva dopo le numerose lettere che io, in qualità di primo cittadino di Monte Compatri e prima il mio predecessore, Marco De Carolis, – afferma D’Acuti – e gli abitanti di Pian Quintino abbiamo inviato all’Azienda che si occupa delle strade del Lazio, a causa delle continue e costanti problematiche relative ad allagamenti su quel tratto viario, dopo forti precipitazioni. Con questa attività di riqualificazione speriamo di iniziare quel percorso che ci permetterà di mettere la parola fine alle criticità di quel versante”.

“Il via libera al progetto esecutivo è relativo ad interventi di ripristino della carreggiata, attraverso la riparazione di buche e degli strati di fondo, delle cunette, delle canalizzazioni: lavori che dovrebbero avere una durata di 60 giorni e che costeranno 240mila euro, spese che saranno a carico della Regione Lazio: la società regionale, l’Astral, effettuerà invece la messa in sicurezza delle zone maggiormente degradate con motivazioni di pubblica utilità e urgenza”, dichiara il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Mauro Ansovini.

Disco verde anche alla proposta numero 135, provvedimento con il quale la giunta individua nuove aree di parcheggio a pagamento nel perimetro del piazzale Casa Don Bassani; dopo l’intervento di riqualificazione del muro di via Campogillaro. “La scelta – spiega la delegata alla Mobilità, Eliana Villa – deriva dalla consapevolezza che in quella zona, oltre allo stabile di culto destinato ad attività parrocchiali, ci sono un’attività alberghiera ed esercizi commerciali. L’istituzione di nuovi stalli ha l’obiettivo di garantire un adeguato meccanismo di razionamento degli spazi dei veicoli in sosta”.