Esplora contenuti correlati

 

'Dalla Grande guerra alle guerre continue', D'Acuti: "Dal terrorismo all'informatica, passando per il commercio: ecco i nuovi conflitti"

Il convegno organizzato dal centro per la filosofia è una tre giorni di dibattiti che terminerà sabato 20 ottobre

 
'Dalla Grande guerra alle guerre continue', D'Acuti: "Dal terrorismo all'informatica, passando per il commercio: ecco i nuovi conflitti"
 

"Le guerre di oggi sono diverse da quelle che studiamo sui libri di storia.
Oggi un giovane studente fa fatica a immaginare che quanto accaduto nel Novecento possa essere reale; nell’éra della post-modernità i ragazzi vedono le immagini sulla tv e sugli schermi dei propri smartphone arrivare da Paesi lontani, di cui non avevano ancora sentito parlare. O guardano i servizi dei tg che raccontano il Medi Oriente come terra martoriata e difficilmente riescono a collegare quelle scene ai ‘lupi solitari’ che creano il panico nelle nostre città.
Il terrorismo è una guerra continua, come quelle informatiche e commerciali. La storia ci ha insegnato che le pulsioni che nascono dalla propensione al dominio non sono finite. Ce ne sono e ce ne saranno, purtroppo, sempre in altre forme.
Grazie al centro per la filosofia italiana che ha organizzato questa tre giorni di dibattiti, da oggi fino a sabato 20 ottobre presso palazzo Annibaldeschi a Monte Compatri, per approfondire questi temi.
Grazie agli organizzatori anche perché sul nostro territorio hanno portato anche il viceministro dell’Istruzione, il professor Lorenzo Fioramonti, con cui ho avuto l'opportunità di confrontarmi prima al tavolo dei relatori e poi i progetti che portiamo avanti per Monte Compatri.
Chiedendo, inoltre, attenzione sui finanziamenti Miur concessi e poi revocati e per altri ancora in sospeso. Ho chiesto altresì attività sinergica ai fine del recupero di Palazzo Altemps in un'ottica culturale e scientifica", lo ha affermato Fabio D'Acuti Sindaco intervenendo alla prima giornata del convegno 'Dalla Grande Guerra alle guerre continue', organizzato dal Centro per la Filosofia, una tre giorni di dibattiti che terminerà sabato 20 ottobre.