Esplora contenuti correlati

 

NATALE MONTICIANO, TUTTO PRONTO PER L’EDIZIONE 2019

Il calendario con gli eventi che si terranno a Monte Compatri fino al 6 gennaio 2020

 
NATALE MONTICIANO, TUTTO PRONTO PER L’EDIZIONE 2019
 

 

Tutto pronto per l’edizione 2019 del Natale monticiano: conferme e novità, nel cartellone degli eventi, per il periodo natalizio nel paese dell’Angelo.
Si parte sabato 14 e domenica 15 dicembre (dalle 17:00 alle 21:00) con la via dei Sapori a cura del Circolo di Sant’Antonio: degustazioni tra le cantine dei vicoli e del centro storico con sei postazioni dove assaporare i prodotti tipici.
Il sabato successivo, dalle 17:00 alle 20:00, sulla passeggiata di viale Busnago la casetta di Babbo Natale per donare, grazie all’Associazione Amici delle Fettuccine, pensierini e cioccolata per i più piccoli; non mancherà, inoltre, il vin brulè.
Lunedì 23 dicembre la Pastorale itinerante con la banda Compatrum.
I Presepi al borgo, iniziativa del Borgo Ghetto, vi aspettano nel periodo compreso da sabato 21 dicembre a lunedì 6 gennaio 2020 (dalle 17:00 alle 19:00, con giorni di apertura ad hoc) per ammirare l’arte presepiale monticiani.
Il presepe itinerante (il 28 dicembre e il 5 gennaio dalle 17:00 alle 17:30) animerà le strade di Monte Compatri grazie alla collaborazione di Archeoclub, Collina degli asinelli, Atti matti alla Locanda e Officina Liberamente in 5 aree del borgo storico: via degli Artisti, via della Cordonata, via del Tufo, via e piazza Montenegro.
Venerdì 27 e sabato 28 dicembre due concerti: la banda Compatrum e le Fisarmoniche. Torna anche per il prossimo anno il consueto appuntamento con la MotoBefana, a cura degli Amici Piegoni Team, che vi aspettano il 5 gennaio in piazza Garibaldi per la raccolta di doni da distribuire ai bambini delle Case famiglia del territorio, nel giorno dell’Epifania. A chiudere, la musica del Coro Moreschi con il concerto dell’Epifania il 6 gennaio 2020 presso il Duomo. A seguire Polentata in piazza.
“Un cartellone eventi – spiega il sindaco Fabio D'Acuti Sindaco – che guarda alla tradizione e punta a creare un senso di comunità in un periodo dell’anno in cui la voglia di stare insieme si trasforma in un’unione che fa la forza. Perché è anche con il supporto delle associazioni, che ringrazio, che riusciamo a realizzare questi progetti”.