Esplora contenuti correlati

 

COVID-19, GIORDANI: "DIFFERENZIATA NON VA SOSPESA: LE INDICAZIONI DI ISS E REGIONE. MASTELLI SANIFICATI PER CHI E' IN QUARANTENA"

L'assessore all'Ambiente del Comune di Monte Compatri ricorda che il porta a porta è un servizio primario che non va sospeso. Solo per chi è insolamento interrotta la differenziata: per loro contenitori igienizzati da operatori della Tekneko che lavorano in totale sicurezza

 
COVID-19, GIORDANI: "DIFFERENZIATA NON VA SOSPESA: LE INDICAZIONI DI ISS E REGIONE. MASTELLI SANIFICATI PER CHI E' IN QUARANTENA"
 

 

"Mantenere le procedure di raccolta porta a porta per i rifiuti, senza interrompere il servizio di differenziata, per le abitazioni in cui non sono presenti soggetti positivi al tampone.
Al contrario: la differenziazione va sospesa presso quei nuclei familiari dove sono presenti persone positive al tampone o in isolamento o quarantena obbligatoria, con i materiali da inserire in almeno due sacchetti.
Le prime indicazioni sul ciclo dei rifiuti sono state date nelle scorse settimane dall'Istituto superiore di Sanità, approvate dal Consiglio del sistema nazionale a rete per la Protezione ambientale-SNPA, e ripreso nell'ordinanza della Regione Lazio emanata mercoledì 25 marzo.

Nel documento, si specifica che:

1) I rifiuti urbani oggetto di raccolta differenziata sono avviati alla consueta modalità di gestione ad eccezione dei casi in cui in cui tali rifiuti debbano essere conferiti, sulla base delle indicazioni ISS

2) I rifiuti indifferenziati urbani indifferenziati, includendo fazzoletti, rotoli di carta, teli monouso, mascherine e guanti, sono gestiti in questo modo:
- se i rifiuti provengono da abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, sono avviati all'incenerimento. Se questo non può accadere sono conferiti agli impianti di trattamento meccanico biologico (TMB).
- in tutti gli altri casi i rifiuti, sia differenziati che indifferenziati, sono conferiti secondo le procedure in vigore sul territorio del Comune Di Monte Compatri e gestiti secondo le consuete modalità di trattamento.

Gli operatori lavorano in totale sicurezza e sono dotati di dispositivi di protezione individuale come guanti, tute e mascherine. Sanificando, inoltre, i mastelli di chi è in quarantena.

Questa doverosa precisazione, anche se queste indicazioni sono state già pubblicate nelle scorse settimane, arriva a causa di consiglieri di minoranza che continua a mettere in giro voci sotto forma di pseudo proposte oggettivamente irrealizzabili.
Perdonate la lunghezza, ma la chiarezza e la precisione richiedono spazio. Soprattutto se si attacca un intero gruppo come Nuovi Orizzonti per Monte Compatri che guidato da Fabio D'Acuti Sindaco lavora incessantemente per garantire la salute pubblica", lo comunica l'assessore all'Ambiente del Comune di Monte Compatri, Sabrina Giordani.

 

In allegato:

indicazioni ISS
ordinanza regionale

 
torna all'inizio del contenuto