Esplora contenuti correlati

 

CONSIGLIO COMUNALE, APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE L’ASSESSORE ELIANA VILLA: “1,9 MILIONI DI MUTUI PER IL POLO SCOLASTICO E IL MURO DI VIA ROSMINI. 20MILA EURO DI SCONTI TARI PER I COMMERCIANTI E 30 MILA PER IL SOSTEGNO ALLA NATALITÀ”

L'irpef aumenta di un punto per un solo anno

 
CONSIGLIO COMUNALE, APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE L’ASSESSORE ELIANA VILLA: “1,9 MILIONI DI MUTUI PER IL POLO SCOLASTICO E IL MURO DI VIA ROSMINI. 20MILA EURO DI SCONTI TARI PER I COMMERCIANTI E 30 MILA PER IL SOSTEGNO ALLA NATALITÀ”
 

 

“Approvato il bilancio previsionale 2020-2022 del Comune di Monte Compatri, con una spesa corrente su base triennale pari a circa 28 milioni di euro, 9 milioni per ogni 12 mesi; cifre che, sommate alla voce conto capitale per gli investimenti, arriva a 35milioni di euro per l’anno in corso e circa 25milioni per quelli successivi. Garantiti gli equilibri di cassa e rispettati i limiti di spesa del personale.

Tra i principali investimenti, che richiederanno l’accensione di mutui, il progetto del nuovo polo scolastico (1,7 milioni su circa 5,3 di costo totale) e 200mila per la riqualificazione del muro di via Rosmini. Tra gli altri, in questo elenco anche 150mila euro per la ristrutturazione di Palazzo Altemps”, spiega l’assessore Eliana Villa, al termine del Consiglio comunale di venerdì 17 aprile.

 

 

“Tra i capitoli di spesa più significativa quelli relativi alla Scuola, sia per i servizi scolastici che per la manutenzione degli edifici, pari nella voce spesa corrente a poco più di 750 mila euro; oltre i 5,3 milioni per il polo scolastico, partendo dal primo stralcio che riguarda le medie. Un milione di euro per le attività dei servizi sociali.

Oltre 1,1 milioni di euro per le manutenzioni, sia ordinarie che straordinarie. Tra queste ultime, 120mila euro preventivati per gli immobili nel 2020, 30mila per le strade, 10mila per le strutture scolastiche e 15mila per l’arredo urbano”, aggiunge la titolare del Bilancio.

 

 

“Confermate le tariffe per i servizi a domanda individuale, come la mensa (in base all’Isee) e lo scuolabus. Al 10,4 l’aliquota Imu e Tasi eliminata. L’Irpef passa dal 7 all’8 per mille, che valgono circa 100mila euro sulle entrate, per far fronte alle maggiori spese connesse all’emergenza Covid-19. Un aumento che peserà solo per chi ha un reddito e varrà solo dal 2021, che dal prossimo anno tornerà allo 0,7 e che varrà, a mero titolo di esempio, circa 25 euro all’anno su un reddito imponibile di 25mila euro.

Confermati circa 20mila euro di sconti Tari per andare incontro a quei commercianti che hanno dovuto interrompere l’attività di vendita a causa delle prescrizioni per prevenire il contagio da coronavirus. Trentamila euro per il sostegno alla natalità: un bonus di 300 euro a famiglie con un nuovo nato nel 2020 e Isee da 20mila euro. Altri 3mila euro aggiuntivi per le attività di Protezione civile”, conclude l’assessore Villa.

 

EMENDAMENTI. Via libera alla proposta del sindaco D’Acuti e del vice Claudio Gara, dell’assessore Villa e del delegato Mazzarini per lo stanziamento di 10mila euro per acquistare pacchi alimentari per le famiglie che, a causa del Coronovirus, hanno visto diminuire le entrate e vivere un momento di difficoltà economica. Approvate le proposte del consigliere Masi per realizzare segnaletica orizzontale nelle strade prive di pubblica illuminazione, per l’acquisto di dossi e rallentatori di velocità da installare su via Cavour e via Placido Martini e l’acquisto di foto-trappole, per un valore di 1.900 euro, con l’obiettivo di implementare le attività di controllo per prevenire l’abbandono dei rifiuti.

 

MOZIONI. Approvata la risoluzione dell’assessore ai Lavori Pubblici, Adriano Di Franco, per l’installazione di nuove pensiline Cotral dopo la firma di un accordo con la Compagnia trasporti del Lazio, come proposto dal gruppo Mbc.

Disco verde anche per la risoluzione a firma degli assessori all’Ambiente e Urbanistica, Sabrina Giordani e Agnese Mastrofrancesco, per attività di contrasto al consumo di suolo, come richiesto dalla mozione a firma del consigliere M5s Elio Masi.

 

 

Il Consiglio comunale si era aperto con le comunicazioni del sindaco Fabio D’Acuti in merito alle attività messe in campo per fronteggiare l’emergenza Covid-19: “Aggiornamenti ogni due giorni per tutti i pazienti positivi al coronavirus e per quei cittadini che sono in quarantena obbligatoria o preventiva.

Inoltre sono stati consegnati ai cittadini aventi diritto 80mila euro di buoni spesa sugli 88mila erogati dal Governo nazionale, distribuzione che terminerà nella giornata di martedì 21 aprile. Dal giorno seguente, partirà la consegna dei ticket finanziata dalla Regione Lazio”.