Esplora contenuti correlati

 

ACQUA, IL SINDACO D'ACUTI: "DIVIETO USO IMPROPRIO: EVITARE SPRECHI PER RIDURRE LE CRITICITA'"

Sanzioni da 250 a 2000 euro

 
ACQUA, IL SINDACO D'ACUTI: "DIVIETO USO IMPROPRIO: EVITARE SPRECHI PER RIDURRE LE CRITICITA'"
 

"Un uso razionale dell’acqua per evitare sprechi e limitare le criticità. Per garantire la priorità all’uso domestico. È questo l’obiettivo dell’ordinanza sindacale numero 21 che ho firmato nella mattinata di lunedì 11 maggio.
Il provvedimento nasce dalle sollecitazioni di Acea Ato 2, il gestore del servizio idrico, tenendo in considerazione l’aumento repentino delle temperature che portano ad aumentare i consumi idrici, combinato con lo scarso livello di pioggia registrato.
Sarà per questo vietato, tra le altre ipotesi, innaffiare giardini privati, lavare auto e riempire vasche e piscine. Le sanzioni vanno da un minimo di 50,00 a un massimo di 2000,00 euro", lo scrive su facebook il sindaco Fabio D'Acuti.