Esplora contenuti correlati

 

POLIZIA LOCALE, AVVISO PUBBLICO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO PART-TIME (18 ORE) EX ART. 110 PER LA FIGURA DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Scadenza 15 giugno 2020 ore 12:00

 
POLIZIA LOCALE, AVVISO PUBBLICO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO PART-TIME (18 ORE) EX ART. 110 PER LA FIGURA DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO
 

È indetta una selezione per conferire un incarico a tempo determinato part-time (18 ore) per la durata
fino a fine mandato del Sindaco, ai sensi dell’art. 110 comma 1 del D.Lgs. 267/2000 di Responsabile del
Servizio di Polizia Locale -Categoria D, profilo professionale “Istruttore Direttivo” presso il Comune di
Monte Compatri.


Tale incarico potrà essere revocato in forza delle disposizioni contrattuali e normative previste.
Disciplina e finalità della selezione: la presente procedura selettiva è finalizzata alla individuazione della
parte contraente legittimata alla stipulazione del contratto individuale di lavoro subordinato a tempo
determinato part-time (18 ore), per la durata del mandato del Sindaco, conseguentemente non dà luogo
alla formazione di alcuna graduatoria di merito comparativo, con facoltà dell'Amministrazione, nondimeno,
nei limiti temporali di efficacia del predetto contratto individuale o per una corrispondente durata, di
stipulare nuovo contratto individuale di lavoro con altro candidato partecipante alla selezione, in caso di
risoluzione dell'originario rapporto per qualsiasi causa intervenuta, ovvero nell’ipotesi di esigenze gestionali
e funzionali sopravvenute.

È fatta salva, comunque, la facoltà dell’Amministrazione di non procedere al conferimento dell’incarico di
cui trattasi, o di adottare soluzioni organizzative diverse, sussistendo motivi preminenti di interesse
pubblico superiori all’affidamento dell’incarico, ovvero, in caso di sopravvenute disposizioni normative
limitative delle possibilità di assunzione in capo agli Enti. La costituzione del rapporto è in ogni caso
subordinata all’accertamento della effettiva capacità di spesa dell’Unione dei Comuni.

Il Servizio di assegnazione è il Settore VI –Polizia Locale- del Comune di Monte Compatri (Rm) , con sede
in Monte Compatri (Rm) in via Placido Martini n. (Rm) con gestione di attività e funzioni esemplificate ai
sensi del funzionigramma previsto dal regolamento vigente sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi,
gestione e Responsabilità del Servizio di Polizia Locale, e fatti salvi ulteriori disposizioni organizzative in
tema di funzioni comunali;

Per l’assolvimento delle funzioni si richiede la conoscenza approfondita delle competenze tecnicospecialistiche
nel settore della vigilanza, della pubblica sicurezza e della protezione civile, oltrechè della
gestione e dell’esecuzione, e della normativa di riferimento su tali attività e servizi, oltreché delle attività di
competenza del Settore, oltreché altresì la conoscenza elementare della contabilità degli enti locali e della
disciplina di funzionamento delle amministrazioni pubbliche e della normativa relativa, della normativa sul
pubblico impiego, con particolare riferimento alle attribuzioni dei dirigenti e negli Enti che ne sono
sprovvisti dei responsabili di funzione ed alla gestione delle risorse umane.
Inoltre sono richieste competenze trasversali, come capacità decisionale, di programmazione, di
comunicazione di soluzione dei problemi, di gestire efficacemente le risorse assegnate sia economicofinanziarie
sia di personale, di governare la rete di relazioni interne ed esterne, ivi comprese quelle di
mediazione e di negoziazione, oltreché la capacità di ricercare e raccogliere stimoli utili a sviluppare nuove
idee e favorire il confronto.
Requisiti di partecipazione La domanda da prodursi preferibilmente secondo il modulo allegato dovrà
contenere il curriculum del candidato redatto in formato europeo.


Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso del seguente titolo di studio e dei sotto elencati
requisiti che devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda
di partecipazione:
A) titolo di studio: Diploma di laurea (DL).
B) Diploma di Istruzione Secondaria Superiore con svolgimento di Servizio in qualità di Agente o
Istruttore Direttivo di Polizia Locale di almeno 3 anni;
C) Età non inferiore ai 18 anni e il limite massimo dell’età pensionabile prevista dalla legge al
momento della scadenza dell’avviso;
D) cittadinanza italiana; tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti alla Unione Europea
.Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica;
E) godimento dei diritti civili e politici;
F) non avere riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in
materia, la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione ovvero
l’attribuzione dell’incarico di posizione organizzativa presso l’Ente pubblico;
G) non essere stato condannato, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel
Capo I del Titolo II del Libro secondo del Codice Penale, ai sensi dell'art. 35-bis, comma 1, lett. b),
del D.Lgs. n. 165/2001;
H) non aver conoscenza di procedimenti penali in corso a proprio carico;
I) di non essere stati licenziato da un precedente pubblico impiego né essere stato destituito o
dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente
rendimento, ovvero non essere stato dichiarati decaduto da un pubblico impiego, ai sensi dell’art.
127, 1° comma lettera d) del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3;
J) non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e inconferibilità previste dal D.Lgs. n.
39/2013 al momento dell’assunzione in servizio;
K) Possesso della patente categoria B;
Modalità di selezione: è operata con riferimento alla natura ed alle caratteristiche del Servizio da ricoprire
e degli obiettivi da realizzare, mirando ad evidenziare la professionalità, le capacità e le attitudini del
singolo candidato in relazione all’incarico da ricoprire, al fine di individuare il candidato in possesso della
professionalità e delle caratteristiche pienamente rispondenti alle funzioni riferite all’incarico in questione,
con particolare riferimento ai criteri previsti per il conferimento degli incarichi di responsabile, alla
esperienza acquisita nello svolgimento di incarichi di responsabilità nelle stesse attività alle competenze
professionali in relazione al programma politico amministrativo.
Ai fini della valutazione il concorrente dovrà riportare in modo specifico e dettagliato l’esperienza
maturata, la professionalità acquisita, la formazione conseguita ed ogni altro elemento utile .
Le domande ed i curricula e gli allegati sono esaminati da una Commissione presieduta dal Sindaco e dal
Segretario comunale e da funzionari dirigenziali afferenti al settore di assegnazione. La Commissione
verificato il possesso dei requisiti convoca i candidati per un colloquio teso alla verifica del grado di
possesso delle competenze professionali, nonché delle motivazioni. La convocazione dei candidati al
colloquio verrà effettuata principalmente a mezzo pubblicazione di apposito avviso sul sito web
istituzionale, o tramite pec inviata al partecipante.
I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di un valido documento di riconoscimento, e la
mancata presentazione nel giorno ed all'ora prestabiliti per il colloquio equivarrà a rinuncia alla procedura
selettiva. Sarà redatta per ciascuno dei candidati una specifica relazione in cui sono indicate le competenze
possedute, le esperienze maturate e gli esiti del colloquio. Il Comune di Monte Compatri (Rm) provvede
alla scelta tenuto conto della succitata relazione con riferimento al possesso dei criteri di esperienza, di
competenza professionale ed agli esiti della prova attitudinale, in particolare valutando le
competenze/esperienze, le attitudini e motivazioni. Il presente procedimento è finalizzato unicamente
all’individuazione della parte contraente legittimata alla stipulazione del contratto individuale di lavoro
subordinato a tempo determinato e non dà, pertanto, luogo alla formazione di alcuna graduatoria di
merito.


Domanda di partecipazione La domanda di ammissione alla selezione, deve essere sottoscritta dal
candidato pena l’esclusione, redatta in carta semplice utilizzando preferibilmente lo schema allegato al
presente avviso.
Alla domanda dovrà essere allegata fotocopia di un documento di identità o di riconoscimento in corso di
validità, il curriculum vitae in formato europeo, datato e sottoscritto che deve contenere tutte le
indicazioni idonee a valutare tutte le attività attinenti al posto oggetto dell’avviso, con l’esatta precisazione
dei periodi ai quali si riferiscono le attività medesime, la loro natura ed ogni
La domanda di ammissione alla procedura redatta preferibilmente secondo lo schema allegato A),
indirizzata al Comune di Monte Compatri dovrà pervenire entro le ore 12.00 del 15 Giugno 2020 con le
seguenti modalità:
1) a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo protocollo@pec.comune.montecompatri.roma.it . Il
messaggio deve avere come oggetto: Domanda di partecipazione alla selezione di Responsabile del Servizio
di Polizia Locale art. 110 comma 1 D.lgs. 267/2000; Le domande di ammissione alla selezione inoltrate
tramite posta elettronica certificata sono valide anche senza la firma del candidato, titolare di P.E.C., in
quanto l'identificazione viene fatta dal sistema informatico attraverso le credenziali d'accesso relative
all'utenza personale di posta elettronica certificata; in tal caso tutti i documenti da allegare alla domanda
dovranno essere trasmessi, come allegato del messaggio, in formato “PDF”.
2) a mezzo di raccomandata A/R;
3) recapitata direttamente all’Urp, presso la sede Ufficio Relazioni con il Pubblico di Monte Compatri sito
in via Placido Martini n. 24 negli orari di apertura;
Trattamento giuridico ed economico: L’incarico viene conferito ai sensi dell’art. 110 comma 1 del D.Lgs.
267/2000 ( con contratto individuale di lavoro per la durata del mandato amministrativo) decorrenti dalla
data di sottoscrizione del contratto individuale di lavoro. L’assunzione dovrà avvenire perentoriamente
entro i termini assegnati con la relativa comunicazione, previo accertamento dei requisiti per la nomina e
sottoscrizione del relativo contratto individuale di lavoro. In nessun caso il rapporto di lavoro a tempo
determinato può trasformarsi in rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Al candidato selezionato
saranno applicate:
- le norme previste per gli impiegati civili dello Stato per ciò che riguarda la responsabilità civile,
amministrativa e disciplinare, penale e contabile;
- le norme previste dal Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi per quanto attiene le
funzioni e i compiti gestionali;
- le norme e le misure applicative previste nei vigenti: Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e
per la Trasparenza, Codice di Comportamento.
Al posto è annesso il seguente trattamento economico:
– Stipendio base annuo previsto per la categoria D. 1 del vigente CCNL Comparto Autonomie Locali;
– 13 mensilità;
– assegno per il nucleo familiare se ed in quanto dovuto;
Tutti gli emolumenti sopra indicati sono soggetti alle trattenute erariali, previdenziali ed assistenziali nella
misura prevista dalle vigenti disposizioni.
Informativa
Ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento Europeo 679/2016 disciplinanti la protezione dei dati personali i
dati personali forniti dai candidati o acquisiti d’ufficio saranno raccolti presso l’Ufficio Concorsi di questo
Ente, per le finalità inerenti la gestione della procedura, e saranno trattati a seguito di eventuale
instaurazione del rapporto di lavoro per la gestione dello stesso. Tali dati potranno essere sottoposti ad
accesso da parte di coloro che sono portatori di un interesse, ai sensi dell’art. 22 della Legge 241/90. I
candidati hanno diritto di accedere ai dati che li riguardano e di chiederne, nel rispetto delle disposizioni e
dei termini inerenti la procedura, l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, oltre che di chiedere la
cancellazione o il blocco di eventuali dati non pertinenti o raccolti in modo non conforme alle norme.
L’interessato può, altresì, opporsi al trattamento per motivi legittimi. I concorrenti possono presentare, a
corredo della domanda di partecipazione, domanda di differimento o sottrazione all’accesso della
documentazione presentata, o di parte di essa, evidenziandone le motivazioni ai sensi e per gli effetti
dell’art. 3 comma 2 del D.P.R. 12 aprile 2006 n. 184 (“Regolamento recante disciplina in materia di accesso
ai documenti amministrativi). Se il concorrente non presenta la predetta domanda motivata l’accesso
s’intende consentito, senza necessità di ulteriore successiva notifica delle richiesta di accesso che dovessero
pervenire.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni
sostitutive rese dal candidato nella domanda di ammissione. Qualora dal predetto controllo emerga la non
veridicità – anche parziale – del contenuto delle dichiarazioni rese, il dichiarante decade dai benefici
eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
L’amministrazione si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di sospendere, prorogare o revocare il
presente bando o di riaprire i termini per la presentazione delle domande, in particolare nel caso in cui vi
sia stato un numero ridotto di partecipanti e/o l’esito delle prove non sia giudicato adeguato rispetto alle
necessità dell’ente. Il presente avviso costituisce lex specialis della procedura selettiva, pertanto, la
partecipazione alla stessa comporta implicitamente l’accettazione, senza riserva, alcuna, di tutte le
disposizioni ivi contenute. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando si rinvia, in quanto
applicabili, alle vigenti norme legislative, regolamentari e contrattuali nazionali.
Allegati al presente:
- schema di domanda (All. A)